FSE, si ridia dignità ad un territorio e ai suoi cittadini – Giovani Democratici Terra di Bari

Blog

Published on marzo 24th, 2016 | by Davide Montanaro

FSE, si ridia dignità ad un territorio e ai suoi cittadini

Più che “la goccia che ha fatto traboccare il vaso” o “il vaso di Pandora è stato aperto”, direi che qui si è arrivati al punto da definire la situazione in cui riversano le Ferrovie Sud Est come una maxi discarica abusiva di ruberie e corruzione che, fino a poco tempo fa, è stata ben nascosta, ma che ora svela tutto il marcio sotterrato per anni.

Ogni giorno ci sono novità. Oggi, ad esempio, Repubblica Bari riporta informazioni circa il personale delle Ferrovie.
Circa 1.300 sono i dipendenti FSE e oltre 180 di questi rappresentano un elemento di inefficienza, come riportato dalla relazione dei commissari. Il 15% del personale rappresenta un elemento dispendioso per le casse delle Sud Est, con oltre 60 di questi ritenuti inidonei a svolgere la mansione loro assegnata. Vi consiglio di leggere l’articolo per avere un quadro chiaro della vicenda.

C’è da dire una cosa, quindi: finalmente tutto sta venendo a galla e tutto dovrà essere raccontato dettagliatamente ai cittadini che per anni hanno denunciato disservizi e disagi. È per tutti i pendolari che su questa vicenda si dovrà andare a fondo. Non soltanto per perseguire penalmente chi ha commesso reati, ma perché la dignità di un territorio passa anche dai servizi che quei cittadini possono vantare di avere.

Ma qui non c’è nulla di cui vantarsi. C’è solo da vergognarsi. Vergognarsi di viaggiare, nel 2016, su vagoni fatiscenti o in avaria due giorni su tre. C’è da vergognarsi nel dover pagare profumatamente un biglietto a/r per Bari (da Noci, ad esempio, un biglietto a/r per il Capoluogo costa 8,40€). Immaginate l’impatto economico per una famiglia con a carico uno studente medio o, peggio, universitario. Costi da aggiungere a tutto il resto – libri, cancelleria, ecc. Un salasso.

Ma ora cosa si dovrà fare? Sul destino dell’azienda attendiamo tutti risposte, ma credo sia arrivato il momento che anche le Ferrovie Sud Est passino in modo totale alla Regione (oggi sono in mano al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, come è possibile leggere nelle informazioni relative all’azienda) e che questa possa svolgere il suo ruolo con efficienza, trasformando quella compagnia come è stato fatto con le altre aziende di trasporto locale, chiedendo anche l’intervento di privati, dovesse essere necessario.

L’ambiente è un tema importante e la tutela di questo passa anche dall’incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico. Non possiamo retrocedere di un passo. Dietro di noi c’è solo un burrone immenso, immenso quanto le difficoltà che vivono i pendolari del Sud Est barese, ogni giorno.

Si vada avanti sulle indagini e chi ha sbagliato paghi. Punto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro on FacebookDavide Montanaro on LinkedinDavide Montanaro on TwitterDavide Montanaro on Youtube
Davide Montanaro
Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari.
Componente della Direzione nazionale dei GD.

Tags: , ,




Back to Top ↑